GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Sci di fondo: istruzioni per l’uso

mini-guida per neofiti sulle tecniche e materiali

Sport dalle origini molto lontane, nasce dalla necessità degli antichi popoli nordici di doversi spostare per procurarsi cibo in un ambiente innevato. Sfruttando degli arcaici “sci da fondo” si cercava di scivolare sulla neve per rendere più veloce e meno faticosa la marcia.

Oggi, sempre più appassionati si avvicinano a questo bellissimo sport, faticoso, ma di grande soddisfazione, che permette di percorrere lunghi tragitti scivolando sulla neve e senza grandi difficoltà tecniche e con attrezzature sempre più aggiornate.

In questa mini-guida per neofiti e principianti vi parleremo degli argomenti base, vi daremo qualche dritta sul materiale tecnico, toccando varie curiosità.

È uno sport adatto a tutti?

Lo sci di fondo è praticabile a tutte le età. Per i più sportiviè un ottimo allenamento, per gli amanti delle passeggiate tranquilleè perfetto per immergersi in un paesaggio invernale. A 4/5 anniè già possibile avvicinarsi a questa attività attraverso il gioco ma non è per niente raro avvicinarsi a questa disciplina anche da adulti. Uno sport che garantisce il contatto con la natura, offrendo la possibilità di visitare luoghi capaci di regalare paesaggi stupendi.

Come inizio?

Prendere qualche ora con un maestrosicuramente è la soluzione migliore per impostare delle buone basi. A differenza di alcuni sport, il fondo, permette fin da subito di togliersi qualche soddisfazione; di fatti una sciata in piano sarà possibile molto presto, se non subito.

Per i neofiti di questo sport è consigliato iniziare con la tecnica classica. Questa risulta più naturale visto la somiglianza ad una camminata e viene eseguita all’interno di binari presenti sulla pista. In seguito parleremo dello skating che oltre differire nello stile richiede diversi materiali.

Di che attrezzatura ho bisogno per la tecnica classica?

Il noleggiodurante le prime uscite è sicuramente una soluzione valida. Iniziando con la tecnica classica andremo a richiedere sci, bastoncini e scarpette apposite. La lunghezza dello sciè circa la statura + 20 cmmentre quella dei bastoncini l’altezza (in cm) moltiplicata per 0.83(per le primissime uscite è consigliato leggermente più corto).

Lo sci da classico è provvisto di un sistema di anti-arretramento sotto la parte centrale, questo può avvenire tramite 3 differenti sistemi: la sciolina di tenuta, le squame o le pelli. I noleggi e i principianti evitano le scioline, queste di fatto risultano più complesse da gestire al contrario di squame o pelli.

Lo skating?

Quest’altra tecnica, più moderna, richiede maggior equilibrio e agilità. Questa risulta, anche a livello base, più dinamica, necessita un controllo dello scivolamento e dello spigolo. A differenza dal primo viene praticato fuori dai binarie la progressione avviene pattinando.

Attrezzatura per lo skating?

La lunghezza dello sciè la statura + 10 cm, quella del bastoncino statura moltiplicata per 0.90. La scarpa da skating risulta più alta e rigida intorno alla caviglia. Lo sci non avrà nessun tipo di sistema di anti-arretramento.

Come mi vesto?

Ovviamente questo dipende molto dalle condizioni climatiche e dall’intensità della vostra attività. A differenza dello sci alpino lo sci di fondo si svolge in continuo movimento, essenziali quindi sono vestiti comodi e traspiranti. Calzamaglia e sopra tuta è un buon set up.

La regola principale è: “se il freddo arriva, alza il ritmo”.

 

S.Confortola_APTLivigno
S.Confortola_APTLivigno
Curiosità

 

Dallo sci di fondo, nascono successivamente altre due discipline: il biathlon e lo skiroll. Solitamente praticate a livello agonistico o per l’allenamento nella stagione estiva.

Il biathlon

Disciplina che sta prendendo sempre più piede grazie alla spettacolarità delle gare. Questa unisce lo sci di fondo con il tiro a bersaglio. Gli atleti gareggiano con una carabina calibro 22 in spalla e durante la gara dovranno fermarsi per colpire dei bersagli, ad ogni errore corrisponde una penalità.

Skiroll

Durante l’estate gli atleti si allenano con degli sci a rotelle: gli skiroll. Il movimento è molto simile se non identico a quello dello sci. Questo è indicato per gli atleti vista la sua pericolosità: in caso di caduta non si ha la soffice neve ma l’asfalto. In più, generalmente, non possiedono freni.

 

Si ringrazia Simone Confortola per il testo e Samuel Confortola per le immagini


Potrebbero interessarti questi prodotti

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!