GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

ISPO Monaco 2019: un futuro più sostenibile

novità hi-tech e eco sostenibili


Credit: ISPO Monaco 2019 Cober poles The North Face Futurelight The North Face Futurelight Suole Vibram Bici da alpinismo/escursionismo Scott Cassin Mammut Ferrino X-Bionic

Dal 3 al 6 febbraio il nostro team si è recato a Monaco di Baviera per partecipare alla più importante fiera di settore: ISPO Monaco 2019. Neanche le condizioni meteo sfavorevoli e le strade chiuso hanno potuto tenere a freno la nostra voglia di scoprire le novità per il prossimo inverno.

Accolti da una copiosa nevicata, la città ci ha mostrato il lato più bello di se, in cui i mezzi pubblici non tardano per la neve in strada e dove i bambini possono ancora andare a scuola da soli senza paura, giocando a rotolarsi nella neve prima del suono della campanella. Tutti attrezzati a puntino, scarponcini, giacche impermeabili, zaini con raincover, inutile domandarsi perché sia lei la regina degli sport outdoor.

Sono stati quattro giorni intensi, fatti di visite a nuovi e vecchi amici per scoprire qualcosa di più sulla prossima stagione invernale 2019/2020. 

80.000 gli spettatori di questo grande evento, sintomo di ripresa dopo anni di “crisi di neve” che hanno indebolito il mercato degli sport invernali.

ISPO Monaco 2019 ha portato con se una ventata di novità che parlano futuro: hi-tech e sostenibilità i due temi chiave che abbiamo riscontrato nei vari padiglioni.

Si delinea un futuro tecnologico in cui processori, sensori e micro chip saranno i nostri nuovi compagni di vita.

Capi d’abbigliamento senza più il cartellino, ma con un chip integrato che raccoglie le informazioni, telecamere nei negozi che trasformano i flussi delle visite in dati.

Sensori integrati nell’abbigliamento tecnico per monitorare temperatura, spostamenti, accelerazioni, battito cardiaco, umidità ed altro. Dati che possono essere utilizzati come registrazioni, come feedback in tempo reale oppure come input per eventuali dispositivi attivi. 

Abbiamo visto lo scarpone dotato di sistema automatico di riscaldamento regolabile tramite app, oppure dispositivi posizionati su sci e busto in grado di darci feedback sulla nostra tecnica, segnalandoci errori posturali ed indicandoci eventuali consigli.

L’informatica è integrata anche nel fitness, schermi o pedane interattive guidano gli esercizi e monitorano i miglioramenti.

I famosi “Big Data” diventano sempre più importanti anche nel nostro piccolo mondo e le aziende ne vanno ghiotte!

Seguendo la scia degli ultimi scandali ambientali e le reali condizioni in cui versa il nostro pianeta, il mondo dell’outdoor è quello più attento alla sua salvaguardia.

Abbigliamento e zaini sempre più eco-sostenibili con tessuti a basso impatto ambientale, riciclati, PFC free o biodegradabili negli anni.

Certificazioni bluesign e autocertificazioni per chiarire la propria posizione riguardo a questo tema che ci spinge a pensare al nostro domani.

Filo conduttore di tutti i temi è l’uomo, al centro della ricerca, per trovare soluzioni volte a semplificargli la vita, renderla più leggera e performante per quanto riguarda l’attrezzatura.

Di seguito il nostro reportage fotografico con alcuni prodotti che ci hanno incuriosito di più.


Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!