GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
Dynafit
OUTDOORTEST

I noleggi ufficiali di Stoeckli

Il marchio svizzero certifica i noleggi di qualità in Italia presso i quali è possibile trovare i propri sci di prestigio

Roberto Grigis, ex azzurro, slalomista Olimpionico a Serajevo 1984, è l’unico membro italiano del ristretto Tester Team del marchio Stoeckli, il produttore svizzero di sci di alta qualità. Le sue indiscusse qualità tecniche e l’esperienza maturata in tanti anni di attività, rappresentano un prezioso contributo al continuo impegno all’innalzamento degli standard qualitativi che il marchio esprime costantemente, da oltre 80 anni.

Oggi il “Grigio”, nickname acquisito ai tempi della militanza nelle squadre nazionali italiane, è una colonna portante della Blue Leader Srl, azienda importatrice degli sci Stoeckli, ed è incaricato tra l’altro di gestire, coordinare e condurre il fitto programma di “clinics” presso i punti vendita e noleggio del marchio sul territorio italiano. Lo scopo è quello di sensibilizzare in modo approfondito e costante i negozianti su ogni aspetto costruttivo, di prestazione e commerciale inerente il prodotto Stoeckli, dando loro un forte supporto alla vendita.

Roberto Grigis, ex azzurro dello slalom, membro dello Stoeckli Tester Team
Roberto Grigis, ex azzurro dello slalom, membro dello Stoeckli Tester Team

Con la stagione 20182019, Blue Leader, in collaborazione con la Casa madre, vara un programma specifico rivolto ai numerosi noleggi che da anni inseriscono gli sci Stoeckli nella loro offerta di prestigio (le 6 Stelle Rent and go, ad esempio). Si tratta di una sorta di “certificazione” che intende mettere ordine nel mercato, soprattutto a favore dell’utente finale che, in questo modo, avrà la possibilità di riconoscere immediatamente il noleggio ufficiale e qualitativamente verificato da quello per contro non rispettoso dei parametri standard. Abbiamo chiesto a Roberto Grigis di illustrarci l’operazione.

– Quali sono i motivi che vi hanno spinto a dare vita a questo progetto?

Stoeckli ritiene il noleggio un mercato molto importante per le proprie strategie. Purtroppo, però, la realtà italiana ci mostra da un lato degli ottimi noleggiatori, capaci di gestire lo sci in modo tecnicamente ineccepibile, e dall’altro qualcuno invece che appare quantomeno improvvisato. Noi cerchiamo di formare i nostri clienti, di istruirli sulla preparazione necessaria affinché i nostri prodotti si esprimano al meglio. In cambio del loro impegno e degli investimenti tecnici che fanno, abbiamo pensato di offrire una certificazione, un sigillo di garanzia, che li distingua dai concorrenti agli occhi del cliente. I noleggi stanno crescendo di numero e diventeranno sempre più importanti, ne consegue che sarà sempre più importante verificarne la qualità, soprattutto per ciò che riguarda la manutenzione e la preparazione”.

– Che caratteristiche deve aver un noleggio per essere uno Stoeckli Official Rental?

Noi non abbiamo stilato un elenco di parametri e regole. La nostra analisi è diretta, personale. Valutiamo ad esempio la qualità dei macchinari a disposizione del noleggio, destinati alla cura dei nostri sci. Consideriamo inoltre gli spazi, la metratura e l’arredamento del punto noleggio, ben sapendo che non esiste una standard unico e che da zona a zona le differenze possono essere molto sensibili. Verifichiamo che i nostri sci ricevano le giuste attenzioni, prima e dopo il noleggio, affinché continuino ad offrire la massima resa al cliente. Con questo tipo di atteggiamento, di collaborazione, notiamo che la risposta dei clienti è positiva e spontanea, anche loro capiscono infatti che per essere competitivi e lavorare bene è necessario andare indubbiamente verso la qualità. Rent and go è stata la prima in assoluto a puntare in questa direzione e credo che, all’inizio, abbia incontrato le stesse problematiche che noi oggi stiamo affrontando”.

– Quali azioni concrete svolgete, presso i noleggi?

Abbiamo un fitto programma di istruzione “porta a porta” presso tutti i nostri noleggi. Sovente coinvolgiamo direttamente la forza vendita del negozio, ci fermiamo dopo la chiusura, svolgiamo un’approfondita “clinic” spiegando ogni cosa in modo propositivo, senza imporre delle regole e, al termine, si va tutti insieme a mangiare una pizza in tutta tranquillità. Direi che i nostri noleggi hanno accolto l’iniziativa molto bene, comprendendola come un contributo a crescere insieme e non come un obbligo che, se non assolto, può creare problematiche nel rapporto con il marchio”.

– Quanti sono i noleggi italiani interessati da questa vostra azione, i vostri rental ufficiali?

Stiamo parlando di circa una sessantina di punti noleggio sulle Alpi (in massima parte) e sugli Appennini, per poco più di 40 ragioni sociali. Di questi, poco meno di un terzo fa parte della catena Rent and Go.

– Per concludere, puoi riassumere la posizione di Stoeckli nei confronti del fenomeno noleggio?

Al contrario di quello che a volte si sente dire nell’ambiente, per noi il noleggio è molto importante, anzi, indispensabile. Direi che lo è anche per la vendita. Non sono pochi infatti gli sciatori che noleggiano, non solo i nostri sci, se ne innamorano e alla fine li acquistano. Quindi, nel corso degli anni abbiamo cercato di dare sempre più retta alle esigenze del noleggiatore. Ad esempio, siamo stati in grado di studiare un sistema per maggiorare lo spessore delle lamine (fino al 25% in più) e della soletta, senza intaccare le prestazioni dello sci, per consentire un numero più elevato di “passaggi in macchina” durante la stagione, e preservare così lo sci da eccessiva usura. Siamo peraltro consci del fatto che il settore noleggio debba crescere in qualità del servizio. Oggi abbiamo una geografia a “macchia di leopardo”, dove un po’ dappertutto convivono noleggi di alto livello con realtà di scarsa qualità. Il nostro impegno è quello di contribuire ad elevare il livello, e le targhe di riconoscimento che i nostri noleggi espongono ne sono una concreta testimonianza”.

AZIENDE

Potrebbero interessarti questi prodotti

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!